Donne in Lotta - No Austerity

NESSUN DIRITTO ALLE DONNE… QUANDO STANNO ZITTE E QUANDO PARLANO Come Donne in lotta e come intero Fronte di lotta No Austerity iniziamo coll’esprimere ovviamente la massima, totale e incondizionata solidarietà...

Read more

VERTENZA VINTA PASSAGGIO 152 OPERAI SANG…

VERTENZA VINTA PASSAGGIO 152 OPERAI SANGALLI VETROdi SAN GIORGIO NOGARO (UDINE) A MULTINAZIONALE TURCA SISECAM FLAT GLASS ITALIA (gruppo SISECAM) SENZA APPLICAZIONE DI JOBS ACT E ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO...

Read more

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE SCIOPERO!

CONTRO la VIOLENZA sulle DONNE e le discriminazioni sul lavoro Venerdì 25 novembre: sciopero! Sabato 26 novembre: manifestazione a Roma!Le Donne del Fronte di Lotta No Austerity sostengono attivamente lo...

Read more

COMUNICATO SUL CONSIGLIO STRAORDINARIO P…

La questione  e il riassetto organizzativo, con le dovute tutele e garanzie per chi lavora e una maggiore efficacia dei servizi alla cittadinanza, sono  state sollevate dall’UNIONE SINDACALE ITALIANA e...

Read more

SAN FERDINANDO, 18 AGOSTO: CON GLI OPPRE…

Riceviamo, per darne massina diffusione e solidarietà, non solo ovviamente "umana",ma internazionale con altri segmenti di classi lavoratrici e  di settori sfruttati, in nome di unacultura "dell'emergenza" che ha già...

Read more

SI RIUNISCE IL COMITATO DIFESA LAVORATRI…

IL 6 DICEMBRE 2016 ALLE ORE 18.30 SI RIUNISCE IL COMITATO DIFESA LAVORATRICI E LAVORATORI DI ROMA MULTISERVIZI Spa, per organizzare la presenza alla seduta dell'Assemblea Capitolina (Consiglio Comunale) di...

Read more
More from this category

canili roma In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

                                      Milano 05.08.2016


Il.ma  Sindaca di Roma Capitale
                                       Virginia Raggi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e. p.c.
        Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
                                                                CHIEDIAMO
    Al fine di tutelare il benessere degli animali ivi ospitati e il lavoro delle/dei dipendenti che per 15 anni hanno svolto il loro servizio nella gestione dei due canili comunali rimasti, dopo chiusura della struttura IL POVERELLO di Acilia, che Roma Capitale sospenda in autotutela la procedura di bando in corso per queste due strutture; essa comporterebbe il passaggio alla gestione privata dei canili privati e alla deportazione di molti animali. Il servizio in queste strutture, dove è presente anche la ASL e dove vi sono stati anche controlli ripetuti dei NAS, non solo è un eccellenza nella cura degli animali abbandonati (600 cani e 50 gatti), ma promuove e ha realizzato dal 2014 l'adozione integrale di tutti gli animali ospitati; cosa che invece non avviene nei canili privati, spesso mal gestiti perché non hanno convenienza a promuovere adozioni degli animali, dato che perderebbero così la convenzione.


    Il servizio è PUBBLICO e tale deve rimanere, dato che i cani e gatti abbandonati diventano per legge di proprietà comunale e devono esser curati e fatti adottare per promuovere il benessere animale in città. Dal 1. Maggio 2016 l'Amministrazione commissariale ha dismesso i canili, ma a Muratella i lavoratori e lavoratrici si sono presi la responsabilità di continuare a svolgere in autogestione il servizio, con l'aiuto di tante/i cittadine/i che ha provveduto a spese proprie a dar da mangiare agli animali e a sostenere le spese sanitarie, attraverso una sottoscrizione che ha permesso ai lavoratori di continuare questo prezioso lavoro, pur senza stipendio. Il tutto senza più alcun intervento di Roma Capitale che ha deciso di abbandonare questi lavoratori, i cittadini e i SUOI animali a se stessi.
    Ill.ma Sindaca, da cittadino e solidale con questi lavoratori e con gli animali ospitati in queste strutture, le chiedo di tutelare questo SERVIZIO PUBBLICO e di procedere subito, come promesso il 27 Luglio scorso dall'Assessora Paola Muraro, alla sua internalizzazione, con assunzione delle/dei  100 lavoratori e lavoratrici in servizio ma senza stipendio né contratto. Dove il privato ha gestito servizi che sono pubblici, sono arrivate corruzione e mafia. La prego quindi di prendere una decisione che riconduca i canili alla gestione pubblica di un servizio di qualità, a tutela degli animali abbandonati della nostra città, un servizio che per molti anni ha ben funzionato ed è apprezzato dalla cittadinanza.
                 Cordiali saluti.
P. la Segreteria
Bruzzese Sandro

Letto 1595 volte
usi

cpr certification online
cpr certification onlinecpr certification onlinecpr certification online