Basta con il copia incolla del DUP targa…

"E bravo Colomban! Sta portando a compimento il piano di rientro concordato dalla Giunta Marino con il governo Renzi in una cabina di regia che ha visto il ministro Madia...

Read more

8 AGOSTO 1956 – 8 AGOSTO 2016 STRAGE DI…

8 AGOSTO 1956 - 8 AGOSTO 2016, 60 anni fa, la strage su lavoro nella miniera di MARCINELLE in Belgio. Ci furono262 morti, di cui 136 di emigrati italiani, nel...

Read more

Fronte di Lotta No Austerity Le lotte si…

Firenze 17-18 giugno: il progetto di unificazione delle lotte fa importanti passi in avanti,con il sostegno di realtà sindacali internazionali  Sono stati due giorni di lavori e discussioni intensi quelli...

Read more

L’USI CHIAMA TUTTI/E DI NUOVO ALLA LOTTA…

Il 6 maggio ancora in mobilitazione, con un corteo che, come lo sciopero e la manifestazione dell’8 MARZO, acquista una particolare importanza, perché collega le lotte di resistenza che TUTTO...

Read more

FARMACAP: PREOCCUPAZIONE E ACCORDI

Preoccupazioni e accordi. Il 26 Giugno 2017, si è tenuto un ulteriore incontro tra il Commissario, Avv. Stefanori e le organizzazioni sindacali. Di seguito i punti salienti: Per quanto riguarda la...

Read more

NO!! RENZI GRAZIE

NO!! RENZI GRAZIE L’Unione Sindacale Italiana per un chiaro NO (sociale)ALLA MODIFICA PEGGIORATIVA DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.Il 4 dicembre vai a votare e vota NOal referendum costituzionale voluto da renziLa Costituzione...

Read more
More from this category

FARMACAP: Incontro con il Commissario Stefanori

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Giovedì 19 gennaio si è svolto un incontro tra l’ Usi e le altre OO.SS con il nuovo Commissario della Farmacap, Avvocato Stefanori, che ricopre anche il ruolo di capo staff dell’assessore alle partecipate, Colomban. L'incontro ha avuto un esito moderatamente positivo per quanto affermato dal commissario che ha smentito quanto ventilato dal quotidiano "Il Messaggero", negando assolutamente la dismissione e l’eventuale privatizzazione dell’Azienda. Il commissario ha letto dei passaggi del documento di programmazione economica della giunta (D.U.P.), in cui non c’è traccia di dismissione ma dove viene previsto il rilancio aziendale.

Lo stesso ha evidenziato come il mantenimento dell'azienda pubblica sia possibile solo garantendo la continuità dei servizi sociali ed educativi e ha confermato un primo finanziamento per i servizi sociali di prossimità, pari a 600 mila euro, non escludendo, tuttavia, il reperimento di risorse aggiuntive che possono provenire da eventuali variazioni del bilancio comunale, sottolineando però che obiettivo dell'azienda dovrebbe essere quello di autofinanziarsi, reinvestendo gli utili. Rispetto a quanto affermato dal Commissario abbiamo sottolineato che in un momento come questo, in cui rimangono ancora non risolti contenziosi economici rilevanti (buoni pasto, una tantum, ecc.) è indispensabile che le risorse per i servizi sociali vengano finanziate per intero (1.300.000 euro). Abbiamo esplicitamente richiesto lo sviluppo qualitativo dei servizi che deve, soprattutto per quanto riguarda il servizio sociale, prevedere investimenti adeguati e una messa in rete con i servizi sociali cittadini e municipali, evitando al contempo una diminuzione dell’organico dei lavoranti operanti negli stessi. Per quanto riguarda l’asilo nido, Stefanori ha ribadito che svolgerà tutte le azioni necessarie per ottenerne la riapertura nel più breve tempo possibile, criticando sia l’atto amministrativo del dirigente Saccotelli sia l’atto con cui la Direzione aziendale ha chiesto l’annullamento della Convenzione che prevedeva la gestione della società Dragona srl e la richiesta di proseguire con la gestione diretta. Il Commissario si è mostrato disponibile ad accogliere ogni proposta anche relativa al miglioramento dei servizi auspicando, quindi, il proseguimento del confronto. Sui rapporti con la Direzione Generale, il commissario ha valutato positivamente l'azione economica della direzione affermando che rimarrà un rapporto fiduciario finché l'azione della stessa non si allontanerà dall’indirizzo politico che la Giunta propone. Sui rapporti con il Dipartimento Politiche Sociali e con l'assessora Baldassarre, il commissario ha osservato come siamo di fatto "fuori dai suoi radar" e come sia necessario, quindi, che l'assessorato inizi a considerare i nostri servizi come parte integrante dei quelli esistenti sul territorio. È stato sottolineato al commissario come l'azione di risanamento aziendale sia stata possibile soprattutto con i sacrifici dei lavoratori che hanno rinunciato a quote importanti di salario ed è quindi urgente e necessario che si preveda il risanamento di questa situazione. Un incontro moderatamente positivo che, se confermato, potrà rimettere sui giusti binari lo sviluppo aziendale, ma ci sono ancora azioni attese che la Giunta e il Consiglio devono produrre per garantire la serenità necessaria ai lavoratori.
RSA/RLS USI FARMACAP











Letto 1674 volte
usi

cpr certification online
cpr certification onlinecpr certification onlinecpr certification online